RSS

Archivi tag: Shoot4change

Castelli in Africa: asante sana Zampanò

Rientro a casa, mi guardo i piedi. Polvere sulle infradito e sulle mie dita. Per un attimo penso “sono a Pomerini, in Tanzania!” ed invece no, sono appena tornata da Castelli in Africa.

Cosa è stato Castelli in Africa? Due ragazzi che si avvicinano allo stand di Tulime cercando articoli da uomo, due simpatici giovanotti che solo dopo scopro essere la componente italiana del gruppo “IBRAHIM DRABO E I DANKAN“ i primi che suoneranno a questo evento. Mamma e Cheikh che sabato mattina girovagano per le vie di Lanuvio e che a vicenda poi si danno una mano ad allestire rispettivamente il banchetto di Mani d’Africa e quello dello Yogurt Barikamà.

IMG_1114

La mostra fotografica, con gli scatti di Shoot for Change dell’omonimo progetto Barikamà.

Alessandro che mi accoglie togliendomi lo zaino dalle spalle ed offrendomi in cambio un bicchiere di vino rosso.

Abubakar che promuove i nostri prodotti Mani d’Africa e noi che invitiamo i passanti ad assaggiare il buonissimo yogurt Barikamà.

Maria e Angelo con i quali condividiamo un forte legame con la terra rossa della Tanzania e anche qualche prolunga durante i giorni dell’evento.

La rabbia nel vedere il documentario “Lampedusa 2011” che però fortunatamente svanisce di fronte alle buone pratiche di un “vivere bene insieme” respirato per tutto l’arco della manifestazione.

Daouda che interviene alla fine del dibattito sul diritto di cittadinanza alle seconde generazioni. Proprio non riesce a trattenersi dal chiedere, ai due onorevoli lì presenti, che senso hanno i CIE (Centri di identificazione e espulsione).

Paloma e Valerio di Utopia Onlus vicini di tenda e compagni di sane riflessioni su ciò che vuol dire fare associazionismo.

Daniele che domenica mattina riattiva i nostri muscoli con il frisbie.

Massimo che ci immortala quando meno te lo aspetti.

Cicci, Simona e Serena che “solo insieme possiamo coltivare”.

Andrea che ci segue a distanza.

Castelli in Africa è la grinta, la fatica e l’entusiasmo che Zampanò mette da sei anni nell’organizzazione della manifestazione. L’esplosività di Emanuela, la paziente disponibilità di Silvia e le specificità di tutti gli altri componenti del gruppo creano un mix che da vita ad un bellissimo incontro di menti, facce e culture!

Asante sana (grazie mille) Zampanò!

– Rosa per Tulime Onlus

IMG_1142 Read the rest of this entry »

 
 

Tag: , , , ,

Tulime coltiva a Castelli in Africa, 6-8 settembre Lanuvio (Roma)

MUSICA, FOTOGRAFIA, CUCINA, DANZA… Una ricerca di speranza, di un punto di partenza, di un momento nel quale condividere, supportare, prendere coscienza dell’importanza del valore degli altri… 

Tutto questo sarà Castelli in Africa: un evento in programma dal 6 all’ 8 settembre a Lanuvio, Roma. E ci saremo anche noi insieme all’associazione Zampanò  Tulime è stata invitata a partecipare alla sesta edizione di Castelli in Africa, a Lanuvio. L’associazione Zampanò organizza da 6 anni questo evento che mira a promuovere culture “altre” e soprattutto a farle/farci incontrare! L’evento dura tre giorni e c’è la possibilità di campeggiare gratuitamente (campeggio attrezzato con docce e bagni).

Il programma è ricchissimo: inizierà con l’inaugurazione della mostra fotografica dei nostri amici di Shoot4Change sui progetti di produzione di yogurt biologico “Barikamà” all’ex Snia di Roma 

Vi aspettiamo!

Scarica il programma http://www.castelliinafrica.it/programma2013.pdf

 
 

Tag: , , , , , , ,

A New York Shoot4Change racconta storie dall’Africa e dagli altri continenti.

Burkina Faso © Francesco Romeo/Shoot4Change

Dal 5 al 31 luglio, Africa, America, Europa ed Asia si incontrano a New York  in occasione di 4CONTINENTS 4CHANGE, la prima mostra oltreoceano di Shoot4Change dopo il successo in Italia.
Oltre trenta i fotografi esposti. Un viaggio attraverso i quattro continenti alla scoperta dei volti e delle storie che singolarmente non fanno notizia, riuniti da Shoot4Change con l’idea che la fotografia sia il linguaggio più appropriato per sensibilizzare l’opinione pubblica sul sociale, quasi un’’arma’ di racconto di massa se unita al potenziale di Internet.
In Africa Shoot4Change riscopre le storie dei più poveri che vivono nella Città dei morti, il cimitero monumentale del Cairo. Proposti anche gli scatti professionali che ritraggono l’Africa da iPhone, le immagini in Burkina Faso di un fotografo quindicenne italiano, il racconto dei sogni dei bambini senegalesi, la perdita di identità dei popoli della Namibia a seguito della costruzione di nuove dighe, l’impegno delle ong in Congo. E ancora il gioco del calcio nella periferia più degradata di Antanarivo in Madagascar, uno svago cui dedicarsi con ogni mezzo, anche di fortuna.

Read the rest of this entry »

 
 

Tag: ,

100 click for change: la fotografia sociale di S4C a Reggio Emilia

Da un po’ tempo siamo diventati amici di un’associazione di persone che coltivano il sogno di migliorare il mondo: Shoot4Change, la cui forza è racchiusa nella convinzione che anche con una fotografia si può partecipare al cambiamento raccontando il mondo da nuovi punti di vista, fino a rintracciare anche nel nostro quotidiano la bellezza nell’orrore e l’orrore nella bellezza. Chissà che in futuro faremo anche qualcosa insieme… Intanto vi invitiamo a godervi la loro mostra a Reggio Emilia che verrà inaugurata il 10 maggio e sarà in programma fino al 24 giugno a Reggio Emilia nell’ambito della VII edizione del Festival della Fotografia Europea.

Dai volti dei sopravvissuti al massacro di Srebrenica ritratti dal pluripremiato Alfons Rodriguez, si arriva così in Sicilia dove la macchina fotografica riprende i momenti di vita quotidiana di un campo profughi in cui la vita sembra essersi fermata a vent’anni fa. Ci sono poi gli sguardi drammatici e lirici della città dei morti, il cimitero monumentale scelto dagli abitanti più poveri del Cairo come sede della propria comunità; o le esperienze di integrazione e rinascita nelle baraccopoli di Mumbai attraverso l’arte come elemento di partecipazione. E ancora tante altre storie di comunità che lottano per una cittadinanza negata, come accade in Bangladesh, o che perdono la propria identità originaria contaminandosi con la civiltà occidentale nel caso degli aborigeni cambogiani che bruciano le loro foreste per fare spazio a piantagioni di caucciù e patata dolce.

Dopo Roma e Reggio Emilia la mostra 100 click 4 Change intende toccare altre città in Italia e all’estero, raccontando le storie invisibili proposte man mano da tutti i fotografi del network… safari njema!

 
1 Commento

Pubblicato da su 04/05/2012 in Eventi per coltivare...

 

Tag: , , , , ,

Questa è L’Aquila…

Non c’è solo l’Africa o il Nepal…A volte ci dedichiamo ad alcune storie di casa nostra insieme ad altre persone, altre associazioni… “Questa è L’Aquila”

Una raccolta di storie di chi sta vivendo una città distrutta dal terremoto del 6 aprile 2009. Sono passati tre anni dal terremoto del 6 aprile che ha distrutto L’Aquila. I riflettori si sono spenti sulla città, ma gli aquilani ci sono ancora. Come vivono oggi? Come cambia la vita quotidiana di una città rimasta ferma a tre anni fa? Il progetto, realizzato da Anpas e Shoot4change, è il mosaico collettivo di comunità «sparpagliate» (come dice una delle protagoniste), di persone che hanno perso «il luogo del vivere», come dice una delle protagoniste.
Crediti: di Andrea Cardoni e Andrea Ranalli con Rosamaria Sbiroli. Con le foto di Antonio Amendola, Alessandro Barteletti, Francesca Conforti, Alessandra Fratoni, Paolo Quadrini. Con l’amichevole partecipazione di Moni Ovadia.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 07/04/2012 in Segnalazioni

 

Tag: , , ,