RSS

Archivi tag: petrolio

Il petrolio dell’Uganda e l’eolico del Kenia…

Due segnalazioni sull’energia e l’Africa. La corsa al petrolio ugandese attira investimenti per una cifra che si aggira intorno ai 3 miliardi di investimenti. Tullow Oil, Dominion Petroleum and Tower Resources sono le principali aziende che stanno perforando (a oggi 64 pozzi) l’Uganda (1,5 km in profondità). Gran parte delle attività si stanno svolgendo nei pressi del lago Albert e nuove attività di esplorazione a Kanywataba e nel bacino di Pakwach. L’aver investito 1,45 miliardi di dollari nel 2010 in questo progetto, e la collaborazione con ka cinese CNOC (alla quale Tullow ha ceduto un terzo delle azioni) e alla Total (un altro terzo delle azioni) ha permesso alla Tullow di battere la concorrenza dell’italiana ENI. 

In Kenia la giapponese Gitson Energy sta investendo per costruire una enorme wind-factory entro il 2013 per la produzione di energia elettrica. Gitson progetta di costruire una fattoria eolica e un impianto solare da 300 MW 50MW impianto solare a Bubisa (nel nord del Kenia), mentre Bluesea Energy Ltd ha progetti per 40 MW a Isiolo e a Belgut (nel cuore della Rift Valley) e 60 MW utilizzando il vento della valle di  Lambwe.

Fonte: http://www.theeastafrican.co.ke/

 
1 Commento

Pubblicato da su 27/02/2012 in Segnalazioni

 

Tag: , , , ,

Petrolio e Nigeria: una storia non detta

Le comunità di pescatori di Odioma, sul Delta del Niger, sta ancora contando i danni della fuoriuscita di petrolio del 24 dicembre: in quella zona lavora la Shell Petroleum Development Company. Quello che è accaduto alla vigilia di Natale è solo uno dei tanti casi di fuoriuscita di petrolio in quella zona, ma è anche stato un duro colpo per la popolazione locale. 64 comunità colpite dalla più grave fuoriuscita negli ultimi 10 anni: il campo Bonga produce circa 200mila barili ogni giorno e il 24 dicembre la fuoriuscita ha coperto di petrolio 923 chilometri quadrati. Era già accaduto nel 2008, con la stessa compagnia che aveva ammesso le sue colpe, ma che non ha ancora risarcito del danno. http://www.tribune.com.ng/sun/crime-features/6216-untold-story-of-bonga-oil-spill

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 23/01/2012 in Segnalazioni

 

Tag: , ,

Poor nigerian in rich Nigeria

Morti e disordini a Lagos per la scarsità di benzina: sembra un ossimoro per una terra ricca di benzina (è il primo produttore di greggio in Africa).Con 140 milioni di abitanti e 104 pozzi di petrolio la Nigeria è il maggiore produttore di petrolio d’Africa, ottavo esportatore di petrolio grezzo al mondo.

La storia è semplice: il Governo ha tagliato le sovvenzioni governative per la benzina, il prezzo della benzina è aumentato in maniera esorbitante, i nigeriani si sono arrabbiati. Risultato: almeno un morto, feriti e sono scesi in piazza addirittura 2oo poliziotti con cori contro il governo.

Sul Times, James Herskovits ha trovato una connessione tra gli attentati del giorno di Natale contro i cristiani (a opera del gruppo Boko Haram), la presenza attiva delle forze armate USA, gli aumenti del prezzo del petrolio e le proteste di questi giorni http://www.nytimes.com/2012/01/02/opinion/in-nigeria-boko-haram-is-not-the-problem.html?_r=2&ref=opinion

Cartografare il presente: Scarica la mappa del petrolio in Nigeria

 
2 commenti

Pubblicato da su 04/01/2012 in Segnalazioni

 

Tag: , , ,

Segnalazioni: perché la guerra in Guinea e le armi italiane…

Guinea- Il 23 dicembre 2008 il Moussa Dadis Camara ha preso il potere in Guinea, una ex colonia portoghese. Da allora c’è stato un bagno di sangue. Fatalità vuole che il sottosuolo della Guinea sia ricchissimo di bauxite, di oro e diamanti. Quella della Guinea, è l’ennesima dimostrazione che le stragi, in Africa, non sono mai guerre “tribali”, guerre tra selvaggi. Ci sono sempre delle responsabilità, il più delle volte indirette.

Come si sa, il sottosuolo dell’Africa è il quello appetito dalle potenze mondiali: la “BP Statistical Review of World Energy“, pubblicata annualmente dal colosso energetico British Petroleum, mostra che, tra il 2005 e il 2006, è stata l’Africa a registrare il più alto tasso di crescita nella produzione di petrolio (1,4%) tra tutti i continenti (fonte cartografareilpresente). Sotto la mappa delle provenienze delle compagnie petrolifere che operano in Africa

petrolio africano

Sul sito http://www.vita.it, la testimonianza di Thierno Maadjou Sow, presidente dell’organizazione umanitaria OGDH (http://beta.vita.it/news/view/95926).

Sul sito di peacereporter, la scheda della Guinea.

Armi- A due giorni dall’inizio della marcia mondiale per la Pace e la nonviolenza, esce una notizia sull’esportazione delle armi italiane su un articolo su www.vita.it: siamo, infatti, il secondo venditore di armi al mondo, secondi soltanto agli Stati Uniti. Parte di queste armi finiscono proprio in Africa: come evidenzia l’articolo, i maggiori compratori sono le nazioni in via di sviluppo che complessivamente raggiungono i 42,2 miliardi di ordini. Il miglior singolo compratore sono gli Emirati Arabi Uniti con 9,7 miliardi seguiti da Arabia Saudita (8,7 miliardi) e Marocco (5,4 miliardi). Nel 2006 il 3,39% delle armi sono state esportate in Nigeria, pari a 74,4 milioni di €.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 01/10/2009 in Dalla Terra Rossa

 

Tag: , , ,