RSS

Archivi tag: orto

Una mattina nell’orto

image

Mentre in Italia si parla di Nepal e delle attività di Tulime con i suoi volontari, in Tanzania, come ogni sabato, si innaffia, si coltiva e si colgono gli ortaggi ormai maturi.
Le carote sono quasi pronte; basilico, prezzemolo, rabarbaro, mboga sono sempre in crescita.
La sorpresa di questi giorni sono le zucchine e i bellissimi fiori di zucca che con il loro arancione acceso spuntano tra le foglie dell’orto.
Anche le rose, originariamente piantate dalla nostra volontaria Filipa, sono sempre più belle.
Ed ecco il risultato della nostra raccolta. Chi dice che in Africa non si mangia bene?!
image
image
image
image
image
image
image
image

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25/07/2015 in Dalla Terra Rossa

 

Tag: ,

Orto a casa Tulime: il cavolfiore è la new entry della settimana

Nell’orto di casa Tulime continuano le sperimentazioni: in queste settimane sono cresciute le piantine di aglio, indispensabili per la realizzazione dell’ insetticida naturale! Ma la vera star della settimana e’ il nostro primo cavolfiore, giovanissimo ancora.. Avevamo quasi perso le speranze e invece a sorpresa fra le foglie eccolo qui!! Come ogni sabato anche quello appena passato, con Mama Novetha e Ubamba, ci siamo presi cura di pomodori, zucchine, mboga e lattughe! Tutto procede bene, speriamo che le piogge non facciano scherzi!

IMG_20150328_113711

IMG_20150328_113715

IMG_20150328_113737

IMG_20150328_113852

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30/03/2015 in Dalla Terra Rossa

 

Tag:

Una mattina all’orto di casa Tulime

Da circa un anno, sui terreni di casa Tulime in Tanzania, è stato creato un orto e tutti i cooperanti che hanno il piacere di trascorrere un’esperienza in Africa con Tulime, lo gestiscono e lo curano con grande passione ed attenzione. Ed i risultati si vedono!

“Come ogni sabato mattina Mister Ubamba e’ venuto, quasi puntuale, a casa Tulime per aiutarci con la manutenzione dell’ orto. Io, Marieta e Sonsoles attrezzate con stivali, cesoie e buona volontà abbiamo iniziato la sessione strappando i milioni di erbacce che crescono felici in mezzo alle nostre verdure perchè nel mese di dicembre le piogge sono abbondanti e il sole fortissimo.

DSC_0118-3

DSC_0114-2

Le cose da fare sono tante e Mr. Ubamba è instancabile. Lavora veloce con una precisione da chirurgo. Passa a piedi scalzi da una pianta all’ altra, controlla il nostro lavoro e si complimenta sempre anche se non facciamo niente di speciale. E’ un maestro paziente e guardare le sue mani esperte all’opera mentre pianta nuovi semi o trapianta una piantina nata da poco, trasportandola come se fosse cristallo, ci fa capire quanto ami coltivare e ci ricordiamo dell’importanza fondamentale che l’agricoltura ha per la comunità che ci ospita. Oggi fra le altre cose abbiamo trasferito da un quadrato all’altro le piantine di cavolfiore piantate da Alessio qualche sabato fa. Chi passa da casa Tulime lascia il suo contributo e chi resta, o chi arriva dopo, continua il lavoro, si prende cura di quello che trova e si gode il raccolto. Così succede anche con le rose di Filipa, quando sono arrivate erano dei legnetti tristi ma le nostre coccole hanno fatto si che diventassero dei cespuglietti e ora si vedono i primi boccioli. L’orto ci ricorda il tempo che scorre, le piantine facilmente confondibili con erbacce diventano sempre più grandi, e quando raccogliamo ciò che hanno da offrirci ci fermiamo a pensare “Quanto tempo è passato? Chi aveva piantato i pomodori? Quanto lavoro.. e quante soddisfazioni”.

DSC_0128-6

DSC_0126-4

DSC_0125-7

DSC_0112-2

Tutti portano un suggerimento, una tecnica nuova, una ricetta magica come il pesticida all’aglio di Riccardo, e chi di orti non sa nulla impara in fretta. Ogni sabato mattina fra le chiacchiere ci ritroviamo tutti li e quando torniamo a casa sporchi e abbronzati sappiamo di aver aggiunto un pezzetto allo sviluppo della piccola, ma a volte tanto grande, famiglia di casa Tulime.”

Stefania

DSC_0132-2

DSC_0129

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20/01/2015 in Dalla Terra Rossa

 

Tag:

Passione e fantasia: nuove sperimentazioni, una comunità che cresce

“Quanto è lontana l’Africa? “; “Molto, molto lontana…”

“Come posso avvicinarla?”; “Con l’intenzione, l’impegno, la fantasia, l’ascolto di un racconto”

Ci sono luoghi in cui, per una ragione o per un’altra, ci siamo sentiti a casa. Abbiamo sperimentato la crescita, le difficoltà, le relazioni umane, il calore della comunità, i tramonti, il buio pesto, il chiarore lunare, costellazioni diverse, colori diversi, tempi diversi. La comunità di Tulime ha incontrato le comunità del sud del mondo attraverso uomini e donne che si son messi in viaggio, per andare, ed incontrare. Una storia, un evento raccontato, un’emozione condivisa, una fotografia scattata, è il modo in cui l’enorme distanza fisica si accorcia. E’ un grande dono quello che ci fa chi, in questo momento, vive i villaggi tanzaniani: è il dono del racconto, la voglia di condividere, di fungere da  “ponte” che ci permetta di comunicare.

All’infuori della mole enorme di notizie provenienti da mass media che ci confondono, ci ingannano, ci fanno sentire quasi “lenti” di fronte alla loro invadente velocità, abbiamo la fortuna di potere leggere semplici storie che, proprio nella loro semplicità ci avvicinano alle comunità con cui cresciamo, ci fanno vivere piccole storie di campi, pollai, animali domestici, famiglie, vita di villaggio,imprevisti…

Piccole, grandi storie, che ci avvicinano, ci motivano, ci incoraggiano.

E’ Filipa che con parole semplici, essenziali, genuine ci fa ancora una volta sentire protagonisti della vita di villaggio. Ci parla degli eventi a Pomerini, come quello in occasione della Giornata Nazionale dei disabili in Tanzania. Ci racconta delle attività e dei passi dei progetti attraverso cui Tulime coopera con la comunità locale: le nuove piantumazioni del Progetto Distretto Frutticolo a Pomerini e nei villaggi vicini, nuovi punti di erogazione dell’acqua. Ci racconta del Progetto Mani d’Africa, delle nuove idee basate su una linea essenziale, utile e sostenibile. Filipa ci racconta “storie di tutti i giorni”, le vicissitudini di Mama Pig e dei suoi maialini, le nuove sperimentazioni per la costruzione di un “frigo” per Casa Tulime, i festeggiamenti per un matrimonio.

Ci sembra di ascoltare quei canti, quelle voci e quei silenzi.

Vi lasciamo alle parole di Filipa.

“Avendo un po’ più di  tempo libero, questa settimana, siamo andati a Casa Tabasamu di mattina e mercoledi per la Giornata Nazionale dei disabili in Tanzania. Io sono andata come accompagnatrice delle ragazze. L’evento é stato un po’ noioso, peró le ragazze e i bambini di Tabasamu erano molto contenti: ho visto Doto sorridere tutta la giornata! Abbiamo scoperto che Fikiri ha tanta paura di andare in macchina con Fra paolo: ogni volta che c’era una buca sulla strada e la macchina saltava,tutti ridevano…. un momento bellissimo, vedere tutti quei bambini e ragazze così contenti insieme.

4

 

A Usokami, per il progetto Distretto Frutticolo, finalmente questa settimana la recinzione del campo è stata terminata! Siamo andati con Davide a fare intreviste a Mr. Msuva e a Lutego per il suo tirocinio. La prossima settimana dovremmo tornare per fare innesti con Ubamba, ma ancora é presto per definire se sarà possibile(personalmente mi piacerebbe tornare, per prendere pure qualche pianta di fragole dalle suore, per Casa Tulime!). Abbiamo pure fatto una foto a Mrs Msuva (Elizabeth) che ha imparato a fare innesti con Fulvio. Tutti gli innesti fatti sull’arancio hanno funzionato e Mr and Mrs Msuva sono molto contenti dei loro futuri alberi di arancio. A Pomerini nuovi punti di acqua sono stati creati:  uno di essi è abbastanza vicino a Casa Tulime.[…]  Lavorare nell’orto ha cominciato a essere la attività del sabato mattina a Casa Tulime: pulire erbacce, sistemare le piante, potare i peri, pulire il lago delle papere, piantare nuove verdure… in questo ultimo fine settimane abbiamo piantato zucche, melanzane e mchicha. Adesso cominciamo a preparare il terreno per i nuovi semi che porterà Stefania. 

5

8

 

Nelle ultime due settimane siamo andati a fare visita a Kizito, con cui  abbiamo iniziato a lavorare ad un nuovo modello di borsa! […] Cosi sono nate le nuove borse fatte di sacchi di farina e bottiglioni di plastica dell’acqua o dell’olio (per fare il fondo rigido della borsa)! Mama Novetha ne ha pure usata una per portare i regali a un matrimonio dove siamo andati insieme. In occasione del matrimonio, insieme a Mama Novetha, abbiamo regalato due hotpot, piatti e un kitenge… e abbiamo ballato con tutto questo in mano durante la consegna dei regali! Vedere Alessio ballare ad un matrimonio tanzaniano con due piatti in mano é stata una delle scene più divertenti che abbia visto a Pomerini!

7

A Casa Tulime, Mama Pig ha avutto un problema allo stomaco: aveva smesso di mangiare, dicevano che era causato dalla mancanza di sali minerali. L’ hanno liberata, per farle mangiare la terra e nel frattempo i piccoli maialini, senza la madre, camminavano per il giardino di casa Tulime: Alessio li ha pure allattati con la siringa. Abbiamo datoa Mama Pig il nostro Multicentrum… Sembra una cosa un pò pazza, ma ha funzionato! Ieri Mama Pig si é ripresa, adesso mangia bene e già cammina libera e felice! 

1

 

Mama Novetha in questi giorni prepara un futuro ‘frigo’ per Casa Tulime! Fatto con i poti e la sabbia. Tempo fa avevo visto un video su youtube: in futuro vi facciamo sapere se ha funzionato!”.

9

Tutta Tulime manda a Filipa e a tutti coloro che in questo periodo sono testimoni “in loco”del sostegno e della crescita di Tulime insieme alla comunità locale , un sincero “Asante Sana”.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15/12/2014 in Diario SVE

 

Tag: , , ,

Buone notizie dal villaggio di Pomerini

Dopo tanto lavoro, iniziamo a ricevere le prime gratificazioni dall’orto coltivato sui terreni di casa Tulime che i nostri volontari, con l’aiuto di Mama Novetha, hanno creato e continuano a gestire. Le piante di carote, zucchine e melanzane crescono, così come la mboga e le erbe aromatiche che sono pronte e si stanno già raccogliendo.

tesori ortos

Anche il progetto di microcredito sta dando grandi risultati.

L’ obiettivo generale del progetto è quello di migliorare gli standard di vita delle comunità dell’area rurale di Pomerini, promuovendo la nascita di micro imprese che possano generare “piccole economie partecipate” introducendo i soggetti interessati a servizi di microcredito, fornendo una consulenza preliminare e potenziando i servizi offerti dalla Pomerini Sacco’s Bank.

Sono stati individuati i primi 5 utenti partecipanti al progetto pilota e che si occuperanno di allevamento. Uno di questi è Inocent. Il suo prestito servirà per finanziare e mantenere un allevamento di polli. Ad oggi il pollaio è in costruzione.

Microcredito 1

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 07/10/2014 in Uncategorized

 

Tag: ,