RSS

Archivi tag: Kenia

Kenia e il voto a Kibera

A Kibera (Nairobi) sperano di avere i risultati entro domani. Nel 2007 il risultato si venne a sapere dopo tre giorni, da qui gli scontri che partirono dalla baraccopoli e si sviluppò nei villaggi. Da questa esperienza è nata la piattaforma Ushaidi, sulla quale poggia lo stesso blog Voice of Kibera. Dopo gli scontri nei giorni scorsi (13 morti tra poliziotti e cittadini), si spera che i risultati arrivino al più presto.

In questo video, girato a Kibera in queste ore, c’è già chi ha problemi a votare come Wanyona che era arrivata al seggio alle 5.30 di questa mattina e non ha votato perché non ha trovato il suo nome nella lista di voto. Lo scrutinio in diretta su http://vote.iebc.or.ke/

http://blog.voiceofkibera.org/

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 05/03/2013 in Segnalazioni

 

Tag: , ,

Il petrolio dell’Uganda e l’eolico del Kenia…

Due segnalazioni sull’energia e l’Africa. La corsa al petrolio ugandese attira investimenti per una cifra che si aggira intorno ai 3 miliardi di investimenti. Tullow Oil, Dominion Petroleum and Tower Resources sono le principali aziende che stanno perforando (a oggi 64 pozzi) l’Uganda (1,5 km in profondità). Gran parte delle attività si stanno svolgendo nei pressi del lago Albert e nuove attività di esplorazione a Kanywataba e nel bacino di Pakwach. L’aver investito 1,45 miliardi di dollari nel 2010 in questo progetto, e la collaborazione con ka cinese CNOC (alla quale Tullow ha ceduto un terzo delle azioni) e alla Total (un altro terzo delle azioni) ha permesso alla Tullow di battere la concorrenza dell’italiana ENI. 

In Kenia la giapponese Gitson Energy sta investendo per costruire una enorme wind-factory entro il 2013 per la produzione di energia elettrica. Gitson progetta di costruire una fattoria eolica e un impianto solare da 300 MW 50MW impianto solare a Bubisa (nel nord del Kenia), mentre Bluesea Energy Ltd ha progetti per 40 MW a Isiolo e a Belgut (nel cuore della Rift Valley) e 60 MW utilizzando il vento della valle di  Lambwe.

Fonte: http://www.theeastafrican.co.ke/

 
1 Commento

Pubblicato da su 27/02/2012 in Segnalazioni

 

Tag: , , , ,

Il crowdsourcing del Kenia contro la corruzione

Il Kenia è uno dei paesi a più alto livello di corruzione al mondo. Hatari (in swahili: “pericolo”) è stato sviluppato sulla piattaforma Ushaidi (“testimone”, nata sempre in Kenia per mappare gli scontri durante le elezioni) e chiede a ogni singolo cittadino di riportare in modo semplice i fenomeni di crimine e corruzione sulla mappa del sito attraverso pc, smartphone, sms, twitter. http://www.smartplanet.com/blog/global-observer/kenyans-crowdsource-to-combat-corruption/2296?tag=nl.e660

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 09/01/2012 in Segnalazioni

 

Tag: ,

Segnalazioni web/ Gli stipendi degli insegnanti in Kenia

Interessante, quanto in controtendenza rispetto a molti paesi occidentali, iniziativa in Kenia: da oggi gli insegnanti percepiranno il 67% di stipendio in più grazie ad un accorto raggiunto il gennaio scorso con il Governo… Sarà per questo che gran parte dei paesi africani vengono considerati “paesi in via di sviluppo”?

http://africa.blog.ilsole24ore.com/2009/06/kenya-aumenti-del-67-per-gli-stipendi-degli-insegnanti.html

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 01/07/2009 in Dalla Terra Rossa

 

Tag: , ,