RSS

Incontri a Palermo e visioni condivise

21 Giu

Dal recente soggiorno dei ragazzi di Avigliana a Palermo, nascono conoscenze e incontri fruttuosi e importanti.

I nostri ambasciatori sono stati ospiti alla Casa di Paolo. Non è una casa come tante altre. Casa di Paolo Borsellino In  quella che un tempo era la farmacia Borsellino, al civico 57 di  via della Vetriera, quartiere Kalsa di Palermo, lo stesso in cui  hanno vissuto i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ma  anche il boss pentito Tommaso Buscetta, ora c’è una foresteria, una scuola  di informatica per i giovani del quartiere. E molto di più.

Ed ecco le parole di Roberta, docente dei ragazzi, e di Salvatore Borsellino, nelle loro mail che vogliamo condividere con tutti voi.

Egregio Sig. Salvatore Borsellino

Mi chiamo Roberta Masinari, sono una  docente di sostegno dell’ I.T.C.G. GALILEO GALILEI di  AVIGLIANA,  giovedi scorso ho avuto il  piacere di ringraziarLa  telefonicamente per l’ospitalità a Palermo, presso la Foresteria dove è nato suo fratello Paolo Borsellino. Come Le avevo anticipato nel corso della comunicazione telefonica , Le invio questa mail per specificare meglio la motivazione del nostro soggiorno scolastico  a Palermo, durato dal  6 giugno al 10 giugno 2016, a cui  allego alcune foto significative.
Personalmente  penso  che ciascuna situazione si verifichi come conseguenza di altre,  noi siamo arrivati a Palermo come  conseguenza di  un grande impegno scolastico, coltivato negli anni insieme all’Associazione TULIME ONLUS di  Palermo.       Tulime, in lingua Swahili significa ” Coltiviamo”, congiuntivo esortativo del verbo coltivare,  nel corso degli ultimi anni scolastici i  docenti del gruppo integrato hanno, “innaffiato”, i loro alunni di un sapere nuovo, diverso, per avvicinare la loro attenzione e la loro consapevolezza ad  un impegno colmo di rispetto verso impronte diverse.
Tulime, parla di questo attraverso il suo logo : l”impronta di un piede, a testimonianza di popolazioni che vivono in una terra difficile. Un proverbio africano recita. ” A poco a poco , poco diventa più “. Va ed esplora!  Questo viene spesso ripetuto in classe dai docenti del nostro Istituto : trascina, attira,guarda l’idea, senza lasciarla cadere sotto i tuoi piedi. Esagerando , sarebbe bello vederli tutti inchinati ad accantonare le  pietre ingombranti di grandi prati, ancora da seminare. Ma, in un certo senso, questo è stato il nostro  intento , avvicinarli alla consapevolezza che, sotto i nostri piedi, ci siano  infinità di storie.
 L’impegno di un  prezioso docente- regista Giacomo Pierantozzi ha fatto  nascere, nel  laboratorio scolastico teatrale, spettacoli  dalle più svariate tematiche: dai  bambini albini , ad arrivare  a  Pinocchio , storia di formazione.
La formazione inizia proprio dal gruppo di lavoro, formato da alunni disabili e compagni di classe e/o di Istituto, per una cooperazione corale verso un ambiente inclusivo, che si adattasse alle esigenze di tutti.
 La determinazione del gruppo di lavoro, unita alle indicazioni del regista,  ha  ” Cucito un abito su misura per loro” , con una pazienza che è stata premiata  per  la delicatezza e la cura delle potenzialità espressive di ogni alunno.
 La sceneggiatura di Pinocchio è stata pensata, scritta,tagliata,rivista e riscritta : si tratta di un adattamento teatrale di una fiaba conosciuta in tutto il mondo, che doveva stringersi dentro i personaggi che quei ragazzi potevano mettere in scena.
 Il burattino vuole diventare un bambino vero, per farlo si perde, si ritrova,si perde ancora. E’ così che si diventa grandi.
 Si diventa grandi dando la possibilità di fare esperienze nuove, come per esempio  prendere per la prima volta un aereo e atterrare a Palermo, accolti a braccia aperte, per condividere la visione del video di questo  spettacolo, presentata al popolo tulimiano, commosso e sorridente, sorpreso e incredulo di attori più che disabili, FORMIDABILI.
Roberta e Paola, le due docenti di sostegno accompagnatrici, sono convinte che  l’esperienza  abbia favorito nuovi processi di  confronto  e  capacità critica in ogni  alunno. Ogni giorno del nostro soggiorno aveva in grembo un alto  coinvolgimento e tra questi  il toccante racconto avvenuto all’interno della foresteria  sulla mafia e la strage dei giudici Falcone e Borsellino.  Auspicando in  una futura colloborazione vi ringraziamo calorosamente per la sua disponibilità alla nostra accoglienza, onorati di trovarci  in un luogo significativo,  ben attrezzato, piacevole e pulito che sa accogliere e dare aiuto anche  ad  alunni palermitani abbandonati a se stessi nello studio e nella vita.
La parola cooperazione potrebbe includere, in un prossimo futuro l’ aiuto tra studenti piemontesi e palermitani ?
“A poco a poco , poco diventa più ”

Una sentita stretta di mano da Roberta, Paola, Ivano, Federico, Andrea, Matilde, Francesca, Martina

 

Cara Roberta, scusami per il tu che ti prego di condividere se mi scriverai ancora. Grazie per la bellissima mail che mi hai inviato che mi sono permesso di pubblicare sulla pagina della Casa di Paolo perché ho voluto condividerla con i volontari che mi coadiuvano e senza i quali questa realtà non potrebbe esistere. Sono davvero contento che siate stati bene anche se so che c’è ancora tanto da migliorare, e lo stiamo facendo, prima di farla diventare come la ho sognata  e come Paolo vorrebbe che fosse. Come te desidero anche io che questa collaborazione appena nata possa continuare e che possa includere in un prossimo futuro un reciproco aiuto tra studenti piemontesi e palermitani. D’altra parte un davvero grande aiuto per la nascita e la crescita di questa Casa ci è stato dato e continua ad esserci dato da un club, il GruClubAdb della città di Grugliasco, proprio in Piamonte dove, a Torino, è attivo sotto il coordinamento di Carmen Duca, uno dei gruppi più attivi del Movimento delle Agende Rosse.

Con affetto
Salvatore Borsellino
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21/06/2016 in Tulimiamo, Uncategorized

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: