RSS

Storie a lieto fine

22 Apr

DSC01710.JPG

Il Nepal è una bellissima storia, una storia a lieto fine. Una storia di quelle che non ti aspetteresti possa concludersi al meglio, perché nell’articolarsi del suo racconto affronta molteplici vicissitudini negative. Il Nepal è così, il fulcro del sogno e dell’angoscia che ogni essere umano si porta dentro. Il Nepal è fatto di gente che conosce bene il sapore della paura del male, ma allo stesso tempo combatte ogni giorno perché sa che il bene trionfa sempre. Ecco, ogni nepalese è un paladino impavido che combatte per i suoi fratelli e niente potrà impedirgli di aver successo sulle forze del male che lo attaccheranno.

Queste non sono parole a caso, buttate lì, nero su bianco. Lo dimostrano l’audacia e la forza con cui il Paese Nepal si è rialzato dopo ben due crisi umanitarie nel 2015: terremoto ed embargo da parte dell’India. Il Nepal è come un grande alveare, dove le piccole api operaie si aiutano tra loro per raggiungere il bene comune. Non importa quanto forte e prolungato sia stato il momento di difficoltà, le api sopravvissute ricostruiranno il loro alveare più forte e vigoroso di un tempo, riuscendo a tirar fuori una forza e un orgoglio che si cela in ognuna di loro. Forse ci vorranno anni, ma non ci sono dubbi che il risultato è univoco.

Purtroppo però, per descrivere il Nepal non basta così poco. Bisogna andare in quel paese. Interrompere il contatto fisico e mentale con la vita frenetica che ci attanaglia ogni giorno e lasciarsi trasportare all’interno di un vortice culturale parallelo a quello che viviamo qui in Europa.

In Nepal si respira continuamente libertà, in un contesto di spiritualità ed armonia perpetua con il proprio benessere.

Non vogliamo poi scendere nel dettaglio della nostra esperienza personale. Ognuno ha la sua storia, le sue esperienze, amicizie indissolubili e memorie indimenticabili.

Ciò che invece è oggettivo e indifferente per tutti è la sensazione di pace e di ottimismo che un viaggio in Nepal ti lascia dentro.

Il viaggio è il pane dello spirito!

Alessio e Filipa

Stories with happy endings

Nepal is a wonderful story, a happy ending story. One of those that you could never expect to be ending positively, because in the tangle of its tale, it faces many negative facts. This is Nepal, the center of dreams and agony which every human being keeps inside. Nepal is made of people who know perfectly the taste of evil, although they fight every day in order to let good succeed. Here we are, every Nepalese is a brave paladin who fights for his brothers and sisters. Nothing will halt his success against the evil forces that are going to attack him.

These words are not casual. We can demonstrate this through the power and audacity that Nepal used after two humanitarian crises in 2015: earthquakes and blockade. Nepal is somehow similar to a bee-hive, where the small worker bees help each other to reach the common good. No matter how strong and prolonged is the tough moment, survivors will reconstruct their home stronger and more vigorous than once. They will do this by drawing out an invisible power and pride which reside in each of them. Perhaps it’ll take years, but the result is doubtless unequivocal.

However, unfortunately this is not enough to describe Nepal. We should all go to Nepal. Break the physical and mental contact with our frenetic life, which trap us every day. We should all let us run into a cultural vortex which is parallel to the one we live in Europe.

In Nepal you can breathe freedom, and you can do it in a context of spirituality and harmony which is a stronger companion for our well-being.

We won’t go into details on our very personal experience. Everyone get his stories, experiences, unbreakable friendships and unforgettable memories.

Yet, what is instead objective and does not differ for anyone, is the feeling of peace and optimism that traveling to Nepal donate us.

Traveling is food for the spirit!

Alessio and Filipa

DSC00643

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22/04/2016 in Nepal, Uncategorized

 

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: