RSS

Inaugurata la sala operatoria a Kilolo in Tanzania

28 Lug

Il 24 luglio nell’ospedale di Kilolo, sugli altopiani della Tanzania meridionale, è stata inaugurata una sala operatoria realizzata grazie al finanziamento di Maria Luisa e Zina Picciuca, in collaborazione con noi e l’associazione partner Mawaki.

Giornata d'inaugurazione

Giornata d’inaugurazione

La cerimonia di inaugurazione ha visto protagonisti oltre alle autorità locali, i nostri volontari di e l’associazione Mawaki insieme a tutta la comunità locale: è stata l’occasione per ricordare Giovanna Sausa: “Nella vita terrena si è sempre resa disponibile nei confronti di chi aveva bisogno soprattutto dei più sofferenti, insegnandoci il grande valore della solidarietà umana” ricordano le figlie. Cinque anni fa, a Palermo, Giovanna attraversava una strada dove il limite di velocità consentito è di 50km orari e viene investita da un’automobile che viaggiava a circa 150 km orari.

“La nostra scelta di finanziare un servizio a favore della vita umana è stata determinata dal bisogno di dare un senso alla sua tragica e assurda morte e dalla convinzione che in questo modo lei continuerà a vivere ed a servire gli altri così come durante la sua esistenza”: sono le parole delle figlie Maria Luisa e Zina che ancora adesso combattono e scrivono alle autorità italiane per cambiare la legge sull’omicidio stradale e che hanno deciso di devolvere l’intera somma dell’assicurazione ad organizzazioni no profit per realizzare opere utili a favore di comunità svantaggiate.

Tra i beneficiari di questa somma proprio Tulime Onlus che, con il partner locale in Tanzania, Mawaki, ha deciso di costruire una sala operatoria accanto all’ospedale di Kilolo.

I volontari di Tulime Onlus e i partner del progetto

I volontari di Tulime Onlus e i partner del progetto

Oggi in Tanzania, come in tutto il resto dell’Africa Sub Sahariana, le condizioni igienico sanitarie e le strutture mediche esistenti non sono ancora assolutamente sufficienti né efficienti rispetto alle richieste e alle necessità della popolazione. Le condizioni in cui i medici svolgono il loro lavoro sono molto spesso precarie e le distanze da percorrere per raggiungere i primi dispensari o ospedali più vicini sono notevoli considerando soprattutto l’inaccessibilità delle strade durante la stagione delle piogge.

La sala operatoria garantisce un significativo potenziamento del servizio sanitario nel territorio di Kilolo, in supporto ai dispensari e all’ospedale esistente. Un grande traguardo raggiunto dopo un cammino durato quasi cinque anni, un punto di partenza per un servizio sempre piu’ efficiente che ha visto la collaborazione attiva di tutta la comunità che ha compreso e condiviso  lo spirito con il quale sono iniziati i lavori di costruzione della sala operatoria. L’edificio, costruito nel rispetto delle tecnologie e con i materiali tradizionali, costituisce un presidio importante per tutte le comunità dell’altopiano e per i medici che potranno operare in un luogo confortevole e sicuro.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28/07/2014 in Uncategorized

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: