RSS

Le OnG per la fine del massacro a Gaza

19 Nov

Non si arresta l’offensiva militare “Pilastro della Difesa” in atto nella Striscia di Gaza. Otto cooperanti italiani, che lavoravano all’interno della Striscia di Gaza, sono rimasti per giorni bloccati sotto i bombardamenti israeliani. Soltanto nella giornata di ieri sono stati portati in salvo a Gerusalemme. Ma continua incessante il lavoro di reporting di quanto sta avvenendo.

Ecco il Comunicato emesso proprio dai cooperanti e diffuso dalla Piattaforma delle OnG italiane in Medio oriente e Mediterraneo, che sta seguendo in prima linea l’intero evolversi del conflitto:

Gaza City, 18 Novembre 2012 – Siamo al quinto giorno di attacchi israeliani sulla Striscia di Gaza. Scriviamo questo comunicato nel mezzo del suono incessante dei bombardamenti, che proseguono ininterrottamente giorno e notte, tenendoci svegli e nel terrore assieme a tutta la popolazione di Gaza. Sentiamo sulle nostre teste il rumore continuo dei droni e dei caccia F16 che sorvolano il cielo della Striscia. Ogni attacco di questa offensiva militare indiscriminata e sproporzionata riaccende i terribili ricordi di Piombo Fuso. Al momento le strade di Gaza, solitamente caotiche e affollatissime, sono surrealmente deserte, la gente non può far altro che cercare rifugio nelle proprie case.
L’esercito israeliano con l’operazione militare “Pilastro della Difesa” sta colpendo tutta la Striscia di Gaza, spesso in aree densamente popolate mettendo a rischio la vita dell’intera popolazione civile. Da mercoledì 14 novembre le forze aeree israeliane hanno condotto più di 1000 bombardamenti, decine di attacchi dalle navi militari, portando a 50 il numero dei morti, di cui 13 bambini e 4 donne. Circa 500 persone sono state ferite dagli attacchi, l’80% dei quali sono civili e molte sono in condizioni critiche. Nella notte del 18 novembre sono stati bombardati gli uffici dei principali organi di informazione palestinesi, un gravissimo attacco deliberato alla stampa e all’informazione che ha causato il ferimento grave di sei giornalisti.

La testimonianza da Gaza di Salvo, cooperante del CISS – leggi

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19/11/2012 in Segnalazioni

 

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: