RSS

Sabato 19 dicembre Tulime a SOLOPIENO: omaggio alle Madri di Plaza de Majo.

15 Dic

Sabato 19 dicembre Tulime onlus sarà ospite di  SOLOPIENO – omaggio alle Madres di Plaza de Majo: in piazza Tavola Tonda 23 (vedi la mappa QUI).

  • Tulime sarà presente dalle ore 17 con una mostra fotografica e mercatino multietnico dove potrete trovare regali buoni per il Natale. Alle ore 21  ci sarà un spettacolo di musica e danza “Solo Pieno – Omaggio alle madres di Plaza de Majo” di Emilia Guarino, con Vittoria Castagna, Rita DeLeonibus, Maria Teresa De Sanctis, Emilia Guarino, Marzia Soardi, Manomanca (Daniele Crisci, Marcello Costa, Fabio Cristadoro e Riccardo Pavone) + Dario Nicchitta.

Ecco cosa dice l’autrice e danzatrice Emilia Guarino: Ho scelto di dedicare questo mio lavoro alle Madres, di cui ammiro il coraggio e la determinazione politica, perché, malgrado l’impunità degli assassini dei loro figli continui ad essere sancita dalla politica istituzionale, loro non rinunciano ad essere presenti nella stessa piazza dal 1977 e oppongono alla morte la loro marcia silenziosa.

La nostra danza (mi accompagna la danzatrice Marzia Soardi) non racconta la loro storia, ma evoca con le forme dei nostri corpi, coi gesti e con il ritmo, le emozioni che in noi hanno suscitato le parole di queste donne. Il corpo parla una sua lingua silenziosa che dice più di ciò che il discorso razionale può contenere. Non è una danza di dolore, ma di relazione, con le cose e con l’altro. Ci siamo dentro noi che viviamo qui, con tutta un’altra storia e con le nostre vite, che desiderano essere contaminate da altre vite, straniere e non estranee.

Le parole che abbiamo scelto sono quindi tratte dal libro “Non un passo indietro. Storia delle Madres di Plaza De Majo”, lette dalla voce intensa dell’attrice Maria Teresa De Sanctis, che raccoglie gli scritti delle Madres e poi da “La ballata del buio” scritto da Vittoria Castagna, un viaggio poetico attraverso un incontro femminile. Quest’ultimo viene letto da Maria Teresa, subito dopo la rappresentazione coreografica della guerra, danzata sulle musiche dei System of down, un gruppo di origine armena che denuncia gli orrori del genocidio armeno e di tutte le guerre. Gli altri brani musicali sono scritti e suonati dal vivo dai Manomanca, un gruppo palermitano acidrock strumentale che amo tantissimo per l’originalità delle atmosfere e per l’eleganza e la discrezione che ha nel proporsi. I Manomanca suoneranno brani tratti dal loro disco Handmade e pezzi inediti. Alla loro musica aggiungerà le sue suggestive improvvisazioni il sassofonista Dario Nicchitta. In scena una pittrice, Rita de Leonibus.

  • Ingresso 3 euro: l’intera iniziativa è a sostegno del villaggio Mawambala in Tanzania, adottato da Tulime onlus.


Forse l’immobilità delle cose intorno a noi è loro imposta dalla nostra certezza che sono esse e non altre, dall’immobilità del nostro pensiero nei loro confronti…

– M.Proust

Annunci
 

Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: