RSS

Diritti umani… a che punto siamo?

29 Mag

E’ appena uscito il Rapporto Amnesty sulla situazione dei diritti umani in 157 paesi del mondo. La notizia non è uscita su nessun giornale o televisione… Forse anche l’Italia è coinvolta nella violazione dei diritti umani? Christine Weise, Presidente di Amnesty, dice che in Italia«è in atto una criminalizzazione nei confronti degli extracomunitari che diventa elemento della campagna elettorale, costi quel che costi. Situazione aggravatasi con la politica dei respingimenti: in questo maggio 2009 circa 500 persone, fra cui molti richiedenti asilo, sono stati respinti»

I dati del Rapporto sono riferiti alla situazione del 2008 e sono seriamente preoccupanti:

  • Limitazioni alla libertà di espressione sono state imposte in almeno 81 paesi
  • Almeno 2390 prigionieri sono stati messi a morte in 25 paesi.
  • Il 78% delle esecuzioni ha avuto luogo nei paesi del G20.
  • Torture e altre forme di maltrattamento sono state compiute, nel corso degli interrogatori, in circa 80 paesi.
  • Prigionieri sono stati sottoposti a periodi di detenzione prolungata, spesso senza accusa né processo, in circa 90 paesi.
  • Persone che chiedevano asilo politico sono state respinte da almeno 27 paesi verso stati in cui sono andate incontro ad arresti, torture e morte.

Queste sono le conclusioni del Rapporto sull’Africa Subsahariana:

Nella regione permane un enorme divario tra la retorica dei governi africani, che dichiarano di proteggere e rispettare i diritti umani, e la quotidiana realtà delle sistematiche violazioni dei diritti umani.
Nel 2008, gli abitanti del continente africano, privati dei loro diritti, hanno invaso le strade. Le manifestazioni sono spesso sfociate in violenza, il risentimento alimentato dall’atteggiamento repressivo dei governi verso il dissenso e la protesta. Le rivolte sono probabilmente destinate a continuare. Così, se da un lato tante sono le persone che vivono in condizioni di disperata povertà, dall’altro solo pochissime di loro riusciranno ad avere una qualsiasi una speranza di affrancarsi. La loro situazione è esacerbata dall’incapacità dei governi della regione di provvedere ai più basilari servizi sociali, di affermare lo Stato di diritto, di affrontare la corruzione e di rendersi responsabili delle proprie azioni nei confronti dei loro popoli. Mentre la situazione economica globale sembra appare sempre più cupa, le speranze dell’intero continente africano sono riposte nella continua vitalità delle organizzazioni della società civile dell’intero continente, e nella determinazione dei difensori dei diritti umani ad opporsi a interessi radicati, a dispetto dei rischi che ciò comporta per la loro sicurezza personale.

In questa pagina potete trovare il Rapporto – http://www.amnesty.it/Rapporto-Annuale-2009.html

In questa pagine invece trovate le rilevazioni riguardanti la Tanzania e Nepal.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29/05/2009 in Tulimiamo

 

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: