RSS

Caro Babu Natale

16 Dic

Caro Babu Natale,
come stai? Sono un precario della scuola primaria di Masege, un bellissimo villaggio sull’altopiano della Tanzania (un po’ più sopra, un po’ più in la, un po’ più in alto al di qua dell’ Equatore). Stasera ti scrivo con la luce di una piccola fiammella, che un po’ mi riscalda e un po’ illumina questo foglio. Cerco di non fare troppo rumore, che in questa stanza, proprio accanto a me, ci sono i miei fratellini che dormono. Innanzitutto ti voglio dire che sono molto felicissimo che esisti e, se puoi, mandami una tua foto.
Ovviamente GRAZIE della vasca da bagno che hai regalato l’anno scorso alle mucche,sono contente di lavarsi tutti i giorni, le ho viste con questi occhi che si facevano il bagno! Grazie per gli occhiali da vista che hai regalato a mia sorella maggiore.. sicuramente qualcuno ti avrà avvertito che non vedeva bene ultimamente.
Poi volevo chiederti, sempre se puoi, di far ingrassare un po’ i maialini che ho in cortile e di farli diventare ciccioni cosi se loro ingrassano . . .
Le maestre quest’anno ci fanno cantare invece che “oh HAPPY DAYS”, che è una canzone un po’ scontata, quella che fa “vorrei cantare insieme a voi, in magica armonia, magica armonia, auguri coca cola e poi un coro di allegria,canta insieme a noi..”, hai capito qual è?
Ah: mi sa tanto che un tuo aiutante qualche giorno fa, mentre passava da queste parti con la sua renna, ha distrattamente perso una letterina di un bimbo che vive molto ma molto ma molto lontano da qui… Di preciso non ti so dire come si chiama il suo paese, però mi ricordo perfettamente che sul francobollo c’era scritto Occidente. Non volevo aprire la busta, però ho pensato che, leggendola, avrei potuto riferirti tutto ciò che vorrebbe per Natale. C’è

Si, esiste... ma quando arriva?

Si, esiste... ma quando arriva?

scritto: “Caro Babbo Natale, quest’anno cerca di non fare il cattivo e di portarmi tutto quello che ti chiedo. Vedi tu cosa fare per accontentarmi… voglio un sacco di giocattoli!”. Non so cosa siano questi “GIOCATTOLI” ma se sai che sono una cosa importante, va prima da lui e se ti avanza tempo passa qui. Ah poi Fra Paolo: ho sentito l’altro giorno che pure lui vorrebbe come regalo di natale, un GIOCATTOLO nuovo: un’ AMBULANZA… anche senza sirena va bene uguale, tanto qui non abbiamo grandi problemi di traffico.
Allora niente, Babbo Natale, buon lavoro.
Spero che le migliaia di stelle dei cieli africani ti accompagnino e ti coccolino durante il viaggio.
Se sarai stanco, sarò felice di cederti il mio letto, e se hai fame t darò un po’ dei miei fagioli. Però mi raccomando, non ti scordare di portare la tua acqua minerale, che quella che c’abbiamo noi potrebbe farti venire uno di quei mal di pancia che non ti scordi fin che campi!!!!
Ti voglio Bene,
Ronado.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16/12/2008 in Natale di Tulime

 

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: